Viaggi Eventi Formazione | Ciak Si Gira


Per stampare correttamente questa proposta utilizzare
il bottone rosso SCHEDA PROPOSTA PDF presente nella pagina.

VITERBO, CAPRAROLA E BOMARZO

dal 16 al 17 Ott 2021

In Programmazione
€ 237

Le bellezze della Tuscia

VITERBO
La storia e la monumentalità della città di Viterbo, con il suo stile gotico noto per bellezza e importanza, sono apprezzate dai turisti di tutto il mondo. Il Palazzo dei Papi con il suo Duomo raccontano la nascita del primo conclave della storia al tempo in cui Viterbo divenne sede papale. Il Quartiere medievale di San Pellegrino, con i suoi palazzi e alte torri nello stile del tempo, sembra cristallizzato nell’epoca in cui nacque ponendosi in Italia come esempio ideale per apprezzare lo stile medievale. Le famose fontane viterbesi, i profferli, le Chiese, fanno da cornice ad una visita guidata veramente ricca di bellezza che fa di Viterbo una meta da cui è difficile prescindere nell’organizzazione di un Tour nell’Alto Lazio.

PALAZZO FARNESE DI CAPRAROLA 
Nel caratteristico Borgo di Caprarola, incastonato nella verde e rigogliosa natura dei Monti Cimini, Palazzo Farnese è la dimora che nessun viaggiatore si aspetterebbe di poter visitare in un piccolo paese di provincia. Per importanza artistica e grandezza, questo Palazzo è in grado di competere con i più prestigiosi esempi di dimore storiche urbane. Realizzato per volere del Gran Cardinale Alessandro elogia la potenza della nobile famiglia dei Farnese attraverso espressioni artistiche rinascimentali e manieriste. Alla sua costruzione hanno contribuito i più grandi artisti del passato, come il Vignola, ideatore della spettacolare scala elicoidale del Palazzo. Abbellito da uno dei cicli di affreschi più apprezzati dell’Alto Lazio ad opera di artisti quali i fratelli Zuccari e Antonio Tempesta.
La visita guidata si snoda tra le sue innumerevoli Sale che, affresco dopo affresco, svelano simbolismi e racconti delle gloriose epoche vissute dalla famiglia Farnese e dagli Stati rinascimentali di tutto il mondo conosciuto all’epoca. 

IL PARCO DEI MOSTRI DI BOMARZO
Icona della Tuscia, con la sua bocca tartarea spalancata, questo giardino si impone tra i più conosciuti per originalità. Il Sacro Bosco di Bomarzo meglio conosciuto come Parco dei Mostri, è un giardino rinascimentale italiano unico nel suo genere: Vicino Orsini, suo ideatore e committente, ha voluto infatti creare un luogo assolutamente peculiare, scolpendo statue e monumenti ricavati da grandi massi di roccia vulcanica tipica del territorio. Orchi, sfingi, leoni, draghi, mostri accompagnano il visitatore nel suo viaggio, ponendo enigmi scritti e svelando realtà celate.  Una visita guidata in questo Parco ne racconta l’importanza storica aiutando il visitatore a comprendere i messaggi nascosti dietro a ogni “mostro”. Un percorso accattivante per i più grandi e divertente per i più piccini.

PROGRAMMA  DA CONFERMARE

I° GIORNO
5:30 partenza dal piazzale antistante l'agenzia (Rimini - Piazzale Caduti di Cefalonia). 
10:30 arrivo previsto a Caprarola
Incontro con la guida e visita delle stanze del Palazzo e del maestoso Parco 
13:00 tempo libero per il pranzo
14:30 trasferimento a Viterbo
15:00 Visita del centro storico e dei principali monumenti della città (Palazzo dei Papi solo in esterno)
19:00 accoglienza in hotel
Cena e pernottamento

II° GIORNO
Colazione e rilascio delle camere
 9:00 partenza per Bomarzo
 9:30 incontro con la guida e visita del parco
12:30 trasferimento a Viterbo
tempo libero per il pranzo e visita libera della città o di Villa Lante (pranzo al sacco)
16:30 partenza per rientro a Rimini
21:30 arrivo previsto al piazzale antistante l'agenzia 

NB. Il viaggio verrà confermato con un numero di almeno 15 partecipanti entro il 25-10
Chiediamo agli interessati di comunicare le adesioni entro la suddetta data per poter confermare il viaggio e usufruire dello sconto
Sarà richiesto il versamento della caparra/saldo solo alla conferma del viaggio


VILLA LANTE
Visitato Palazzo Farnese a Caprarola la prima notevole impressione è la differenza tra le due ville del Vignola, pur erette nella stessa area, nello stesso periodo, e nello stesso stile architettonico: le somiglianze fra i due monumenti sono poche. La costruzione cominciò nel 1511, ma fu portata a termine intorno al 1566 su commissione del cardinale Gianfrancesco Gambara. La villa è conosciuta come "Villa Lante". Tuttavia non ha acquisito questo nome se non quando, nel XVII secolo, passò nelle mani di Ippolito Lante Montefeltro della Rovere, Duca di Bomarzo, quando la costruzione aveva già 100 anni di vita. I giardini costituiscono l'attrazione principale di Villa Lante, specialmente i giochi d'acqua, dalle cascate alle fontane ai grottini sgocciolanti. Questa armonia di acque e la perfezione del suo flusso fu raggiunta solo quando l'architetto chiamò a sé, da Siena, uno specialista di architettura idraulica, Tommaso Ghinucci con il compito di supervisionare il progetto idraulico. Fu consultato anche il noto architetto di giardini Pirro Ligorio, ma è il genio di Ghinucci che fluisce e rivive ancor oggi nei suoi giardini.
La Quota Comprende
Pullman Privato GTPullman Privato GT
N. 1 Notte Hotel ****N. 1 Notte Hotel ****
N. 1 ColazioneN. 1 Colazione
N. 1 CenaN. 1 Cena
N. 3 Visite GuidateN. 3 Visite Guidate
N.  2 IngressiN. 2 Ingressi
Assistenza CiakAssistenza Ciak
Quota d'IscrizioneQuota d'Iscrizione
Ass. Medico BagaglioAss. Medico Bagaglio
Tasse, Park ecc.Tasse, Park ecc.
La Quota NON Comprende
  • Tutto quanto non indicato nella quota comprende
  • Ingresso facoltativo di Villa Lante (€ 5,00)
  • Tassa di soggiorno (€ 2,30), mance ed extra personali

Informazioni utili

  • E’ possibile partire su richiesta di almeno 2 partecipanti da altri due caselli lungo il percorso autostradale
  • La sistemazione si intende in camera doppia
  • Supplemento camera singola su richiesta  € 35

SEI INTERESSATO A QUESTA PROPOSTA
E VUOI RICEVERE IL PROGRAMMA APPENA PRONTO?
Compila il form

Gallery Viaggi Realizzati