Viaggi Eventi Formazione | Ciak Si Gira


Per stampare correttamente questa proposta utilizzare
il bottone rosso SCHEDA PROPOSTA PDF presente nella pagina.

CIME DI LAVAREDO E LAGO DI BRAIES

dal 2 al 4 Lug 2021

Iscrizioni Aperte
€ 370 € 339 se prenoti entro il 18-6
NATURA E RELAX

A UN PASSO DAL CIELO IN VAL PUSTERIA

Questo viaggio è consigliato a tutti coloro che amano la montagna e vogliono godere di paesaggi mozzafiato unici al mondo,
per questo dichiarati patrimonio dell'umanità dall'Unesco, nel pieno relax e benessere di un Hotel tirolese di charme!

1° GIORNO
  6:00 partenza dal piazzale antistante l'agenzia (Rimini - Piazzale Caduti di Cefalonia). 
13:00 arrivo previsto al Lago di Braies
          tempo libero per il pranzo e visita del lago di Braies
18:30 partenza per trasferimento a Dobbiaco
19:00 accoglienza in hotel, sistemazione in camera
          Cena


2° GIORNO
Colazione
Giornata libera per usufruire dei servizi (centro benessere ecc.) dell'hotel o partecipare al tour in e-bike (facoltativo) con un accompagnatore:
Dobbiaco (Città vecchia, lago di Dobbiaco, Lago di Landro e Valle di San Silvestro) e San Candido.
I più sportivi possono partecipare alle varie attività di trekking, scalata organizzate in quel giorno o con guida/trainer privata.
E' consigliatissima inoltre la visita dell'ex Grand Hotel Dobbiaco, un edificio pieno di storia dove in un’ala è ospitato il Centro Visite con un museo multimediale dove sarà possibile  conoscere i fiori e gli animali delle vette, vedere un bei filmati con riprese aeree, capire la conformazione delle rocce e delle cime, e conoscere le storie -tragiche e meno tragiche- che hanno segnato la vita delle Tre Cime, dalle imprese alpinistiche ai combattimenti in trincea. 
Cena

3° GIORNO
Colazione e rilascio della camera

8:30 partenza dal piazzale antistante l'agenzia (Rimini - Piazzale Caduti di Cefalonia). 
Breve sosta fotografica lungo il percorso al Lago di Misurina
9:30 arrivo previsto al rifugio Auronzo
Escursione a piedi, con soste fotografiche, fino alla Forcella Lavaredo 
12:30 tempo libero per il pranzo al rifugio Lavaredo
14:30 partenza per rientro a Rimini
22:00 arrivo previsto al piazzale antistante l'agenzia (cena in autogrill)

NB. Sono previsti solo percorsi a piedi facili che è possibile fare con delle buone scarpe da ginnastica!
Il viaggio verrà confermato con un numero di almeno 20 partecipanti entro il 21-6
Chiediamo agli interessati di comunicare le adesioni entro la suddetta data per poter confermare il viaggio e usufruire dello sconto
Sarà richiesto il versamento della caparra/saldo solo alla conferma del viaggio

Il programma potrebbe subire delle variazioni e verrà effettuato solo se la regione sarà confermata in zona bianca o gialla

INFORMAZIONI IMPORTANTI SUI DETTAGLI DEL VIAGGIO: nel rispetto delle norme necessarie a fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, controlliamo che tutte le attività si svolgano nel rispetto dei protocolli e delle linee guida del settore e garantiamo il distanziamento dei posti a sedere sul pullman! 

COSA VEDREMO IN QUESTO VIAGGIO

IL LAGO DI BRAIES IN ALTO ADIGE
Il Lago di Braies si trova nel parco naturale Fanes-Sennes-Braies, una parte delle Dolomiti dichiarate patrimonio mondiale dell’UNESCO. 
Conosciuta anche come la PERLA DEI LAGHI DELLE DOLOMITI si distingue per il suo colore verde smeraldo, la sua purezza e freschezza e soprattutto per la sua posizione esclusiva. 
Questo lago pare sia nato dalla formazione di uno sbarramento causato da una frana ma le leggende degli abitanti di tutti i paesi adiacenti raccontano invece che il lago di Braies è una porta verso gli inferi, un portale verso il Regno sotterraneo dei Fanes.
All’estremità meridionale del lago, quindi ai piedi dell’imponente Croda del Becco (2.810 m), dovrebbe essere possibile l’accesso, per questo la montagna viene anche soprannominata “Torberg” (Sass dla Porta).
Il Lago di Braies è il punto di partenza ideale per varie escursioni che conducono attraverso le montagne circostanti e promettono una vista meravigliosa delle acque. Il giro del lago, che permette di entrare nel mondo misterioso intorno ai Fanes, richiede circa un’ora e mezza di cammino ma viene ricompensata da un'esperienza unica nella natura! Per coloro che vogliono rilassarsi è possibile fare anche solo brevi passeggiate intorno al lago o noleggiare una barca a remi, per essere ancora più vicini allo spettacolo della natura. Il tuffo in acqua invece richiede uno spirito temerario, infatti l’acqua riserva un refrigerio rigenerante ma gelato!

TRE CIME DI LAVAREDO
Le Tre Cime di Lavaredo (Drei Zinnen in tedesco), situate al confine tra l'estremo nord della provincia di Belluno e della regione delle Tre Cime/3 Zinnen in Alta Pusteria nell'Alto Adige, sono forse le montagne più conosciute al mondo, le più fotografate e le più presenti sulle cartoline e sui calendari di tutto il mondo. Facilmente raggiungibili e storicamente importanti, sono da sempre una meta turistica molto frequentata dagli amanti della natura per i panorami offerti e per quella loro struttura così unica. 
I colori e la forma caratteristica delle Tre Cime di Lavaredo sono un'icona. Le "tre dita di dolomia" che si ergono verso il cielo sono infatti uno spettacolo unico nel suo genere. Sono composte da tre massicci, la Grande, che è quella centrale di 2999 metri; la Cima Ovest di 2973 metri; e la Piccola di 2857 metri.
Lungo i sentieri che circondano le vette più famose delle Dolomiti, si possono ammirare numerose specie di fiori e animali. Tra i fiori si notano il cardo alpino, la campanula soldanella dal colore azzurro, il millefoglio del Clavena, il papavero alpino con petali giallo intenso, l’erba storna con petali rosa-violetti, il dente di leone montano, la silene delle fonti con fiori bianchi a cinque petali, la sassifraga stellare che cresce vicino all’acqua, il ranuncolo ibrido, l’appariscente vedovina alpestre, il rododendro nano, la genzianella germanica,… sui cui si posano diverse specie di farfalle, come la vanessa delle ortiche, l’erebia alpina dalle ali brune con cerchi bianchi, la vanessa occhio di pavone dai colori intensi, la zigenide comune e il più raro Apollo delle Alpi con ali bianche e ocelli rossi e neri. Tra gli animali fanno capolino il fringuello alpino, la marmotta, il gracchio alpino, il raro corvo imperiale, il camoscio, la volpe rossa.

DOBBIACO
Il comune di Dobbiaco si trova in Alta Val Pusteria e si estende da 1.182 m a 3.146 m s.l.m. e confina con il Parco Naturale Tre Cime nelle Dolomiti di Sesto e Fanes-Senes-Braies e sul suo territorio si trovano due laghi di notevole bellezza, il Lago di Dobbiaco ed il Lago di Landro.
Dobbiaco viene considerata  per questo la “Porta delle Dolomiti” e vanta una lunga tradizione come apprezzata località turistica e di cura: come diceva anche il compositore boemo Gustav Mahler: “Dobbiaco è un luogo splendido, ideale per rigenerare il corpo e lo spirito …”. 
Oltre a Dobbiaco Vecchia e Dobbiaco Nuova, il comune comprende anche Santa Maria, San Silvestro e l'idilliaca Valle San Silvestro. Sono tante le attività che offre la cittadina come una visita al Castel Herbstenburg, una passeggiata lungo Via Massimiliano fiancheggiata da cinque stazioni appartenenti alla più antica Via Crucis del Tirolo, una gita lungo l’ex via ferroviaria della Valle di Landro, una passeggiata sul sentiero natura attorno al Lago di Dobbiaco con le sue sfumature di smeraldo o un’escursione sull’Alta Via che non vi lasceranno indifferenti! 
A Dobbiaco infatti ciò che affascina maggiormente è senza dubbio la natura per la sua posizione privilegiata tra le Dolomiti che fanno sentire gli appassionati della montagna al settimo cielo. 

SAN CANDIDO
A circa 5 km da Dobbiaco (raggiungibile comodamente in bici) troviamo San Candido, piccolo borgo sovrastato dall’imponente gruppo del Monte Baranci, che conta poco più di 3.000 abitanti. Il centro ha una lunga storia perchè già nel quarto secolo a.C. in questa zona si formarono i primi insediamenti celtici. Da non perdere a San Candido, oltre ai luoghi resi famosi dalla serie televisiva "Un passo dal cielo",  la chiesa in stile romanico dedicata a S. Michele, che nel 1735 venne ristrutturata in stile barocco, ed il il Museo della Collegiata di San Candido che comprende anche l’archivio e la biblioteca. Interessante, in particolare per i più piccoli, il Museo Dolomythos dedicato alle Dolomiti, ove al suo interno potrete scoprire la genesi dei monti pallidi!

LAGO DI MISURINA
Il Lago di Misurina è il bacino naturale più vasto del Cadore e sorge a 1756 m s.l.m. come un gioiello incastonato tra le Dolomiti ed è noto, 
oltre che per il suo incanto, anche per le proprietà terapeutiche che offre grazie al suo microclima particolarmente salubre ed è per questo considerato anche “oasi del buon respiro”
La denominazione di questo lago deriva dall’espressione “meso ai rin”, che significa letteralmente “in mezzo ai ruscelli”, poiché in passato si credeva che la Piave e l’Adige nascessero proprio dal lago di Misurina.
Una leggenda narra invece che il lago sia stato un dono della fata del monte Cristallo alla figlia del re Sorapiss, Misurina, la quale desiderava insistentemente uno specchio magico. Lo specchio (d’acqua) fu regalato alla fanciulla ma ad unica condizione: che il re venisse trasformato in un imponente montagna, e così si spiegò la formazione del gruppo montuoso del Sorapiss e dello splendido lago.
Attorno al lago di Misurina si aprono alcune tra le vette più belle delle Dolomiti: le Tre Cime di Lavaredo, il Sorapiss, i Cadini e il Cristallo.

SISTEMAZIONE ALBERGHIERA
Hotel 4 stelle in zona centrale di Dubbiaco
ricca prima colazione al buffet (con prodotti fatti in casa e locali)
tre menù a scelta (di cui un menu poco calorico) & buffet d’insalate e verdure fresche
su richiesta piatti per allergici e persone con intolleranza alimentare
WI-FI gratuito in tutte le stanze e suite, zona reception, bar, “Stube” Walch e hall 
Internet point gratuito presso la reception
tutte le camere sono “non fumatori”, arredate in stile tirolese e dispongono in parte di pavimento in legno e/o un balcone
immergeteVi nella lettura del Vostro libro preferito nella “Stube” Walch 
Ristorante panoramico inondato di luce
Terrazza panoramica con soffici coperte.
Benessere, attività e sport:
piscina coperta riscaldata (10x5 m, 29°)
vasca idromassaggio (Whirlpool Jacuzzi, 35°)
sauna finlandese (in legno di cirmolo, 85°)
sauna aromatica (45°)
solarium “Ergoline” a pagamento
sale relax
zona relax con angolo “vital” (succhi, te, acqua e frutta fresca)
prato per sdraiarsi
ambiente all’aria aperta doposauna
accappatoi e teli sauna
La Quota Comprende
Pullman Privato GTPullman Privato GT
N. 2 Notti Hotel ****N. 2 Notti Hotel ****
N. 2 ColazioniN. 2 Colazioni
N. 2 CeneN. 2 Cene
Assistenza CiakAssistenza Ciak
Quota d'IscrizioneQuota d'Iscrizione
Ass. Medico BagaglioAss. Medico Bagaglio
Tasse, Park, ZTLTasse, Park, ZTL
La Quota NON Comprende
  • Noleggio bike/e-bike e tutto quanto non indicato nella quota comprende
  • Tassa di soggiorno, bevande, mance ed extra personali

Informazioni utili

  • E’ possibile partire su richiesta di almeno 2 partecipanti da altri due caselli lungo il percorso autostradale
  • La sistemazione si intende in camera doppia
  • Supplemento camera singola su richiesta  € 90
  • Sconto bambini 6/12 anni in camera con genitori 10/20% in base all'età

Vuoi prenotare questa offerta?
Compila il form

Gallery Viaggi Realizzati