Viaggi Eventi Formazione | Ciak Si Gira


Per stampare correttamente questa proposta utilizzare
il bottone rosso SCHEDA PROPOSTA PDF presente nella pagina.

PADOVA: I CARRARESI E I MACCHIAIOLI

30 Mag 2021

Iscrizioni Aperte
€ 90 € 82 se prenoti entro il 14-5
LA SIGNORIA  DEI CARRARESI NELLA PADOVA DEL '300
Il 22 novembre 1405, Padova si arrese a Venezia. L'episodio segnò la fine di uno dei periodi più luminosi della storia cittadina, lungo quasi un secolo (1318-1405), 
durante il quale le sorti della città furono strettamente legate alle vicende della famiglia da Carrara. 
E proprio le figure dei Signori carraresi, impegnati a proiettare sé stessi e la città sul grande scacchiere della politica europea, 
costituiscono il filo conduttore di un viaggio attraverso le strade e le piazze di Padova, i suoi palazzi, le sue chiese, le sue fortificazioni. 
La nostra guida Monica ci narrerà non solo dei monumenti dell'epoca, ma anche dell'operosità umana, delle testimonianze materiali dalle quali traspaiono le vicende di Padova e della sua società, 
dei nobili come del popolo, organizzato nelle "fraglie" professionali. 
Secolo veramente luminoso quello carrarese, grazie alla presenza in città di figure quali Petrarca, Guariento, Giusto de' Menabuoi e Altichiero da Zevio.
Una passeggiata bellissima nell'Urbs Picta del 300 dei Carraresi , dunque, attraverso i luoghi di una città europea del Trecento all'apice del suo splendore, le cui origini sono spesso ignote agli stessi padovani.

"I MACCHIAIOLI"  CAPOLAVORI DELL'ITALIA CHE RISORGE
Oltre cento capolavori a testimoniare il mondo fortemente emotivo dei Macchiaioli, un mondo la cui essenza racconta dei valori dell’uomo, dell’uomo eroico e instancabile, della sua forza e del suo coraggio, della sua voglia di ripartire giorno dopo giorno a dispetto di qualsiasi difficoltà. Spiriti indipendenti e rivoluzionari, caldi di fervore patriottico e saldi negli affetti, i Macchiaioli dipingevano ciò che il “vero” offriva ai loro occhi. Non possiamo non menzionare il Caffè Michelangiolo a Firenze, epicentro delle loro idee, delle loro battaglie per l’affermazione di una nuova estetica che mettesse l’uomo, la realtà e la natura al centro. I Macchiaioli sanno cogliere le emozioni e i valori dell’uomo in ogni singolo momento di vita quotidiana, in ogni sorriso o fatica umana, in ogni paesaggio e natura incontaminata. Pieno di sogni ed emozioni vitali, forte di un’anima potente e vera che da sempre contrasta la morte, anche l’uomo di oggi è un uomo “macchiaiolo”, che sa cogliere la vita in modo pieno, totale e profondamente eroico. Le pescivendole di Signorini, il merciaio di La Spezia, l’erbaiola di Fattori, le signore al sole di Cabianca, le bambine che fanno le signore di Lega, la gente al mercato di via del Fuoco, le madri raggianti e piene di vita di Banti, i bambini colti nel sonno, la donna che legge il giornale di Adriano Cecioni: i protagonisti delle splendide opere in esposizione a Palazzo Zabarella siamo noi, gli uomini e le donne di oggi, macchiaioli ieri, macchiaioli oggi; instancabili, pieni di emozioni e pulsioni vitali. Cosa significa macchiaiolo? Macchiaiolo è sinonimo di “vita”; quella vita che è la forza stessa dell'amore che pervade ogni cosa e che contrasta la morte, irradiando ovunque la luce dell'Essere.

Macchiaioli già nell’800 seppero vedere oltre, il loro sentire profondo e umano è esaltazione di ogni singolo attimo di vita quotidiana. Anticiparono Monet, van Gogh, Gauguin…nel loro modo di rappresentare ed esaltare la relazione umana in tutto il suo reale valore, in tutto il suo “eroismo”.

Una mostra sui macchiaioli, tanto amati e popolari, ma con molti segreti ancora da svelare, con storie e personalità da far scoprire, appare più che mai consona ad una stagione culturale di "ripartenza" per l'intero nostro Paese. Una mostra-evento il cui intento sia quello di riaprire un capitolo importante della nostra storia artistica - quella macchiaiola appunto - e lo arricchisca servendosi di punti di vista inediti e di una ricerca scientifica rigorosa, attraverso fonti spesso trascurate. Ossia quella rappresentata dalla nutrita schiera di collezionisti e di mecenati, una fitta rete intessuta intorno a maestri noti come Silvestro Lega, Giovanni Fattori, Giovanni Boldini, Telemaco Signorini, e altri meno noti, ma non meno significativi, come Adriano Cecioni, Odoardo Borrani, Raffaello Sernesi, Vincenzo Cabianca. 

PROGRAMMA 
 
6:30
 partenza per Padova con GT privato da Rimini

9:30 arrivo a Padova e incontro con la guida locale per la visita della città attraverso l'itinerario carrarese:
Piazza dei Signori, Piazza Capitaniato, Reggia Carrarese, Accademia Galileiana,Via Dietro Duomo, Casa di Petrarca, Duomo e Battistero (esterno), ghetto, Piazza Erbe, Palazzo Ragione, Via Marsilio da Padova, Casa di Lombardo della Seta (segretario di Francesco Petrarca), Chiesa di S Lucia, via Boccaliere, Piazzetta e Chiesa S.Nicolò,  
Chiesa degli Eremitani.
A passo lento, attraversando questi luoghi medioevali della città, la nostra guida ci immergerà in una visita emozionale per scoprire l’epoca d’oro di Padova nel periodo del suo massimo splendore, il 300, secolo che le ha insignito il titolo di “Urbs Picta” (8 dei siti più importanti della città sono candidati al riconosciumento quale patrimonio dell'Umanità dall'Unesco per il 2021)

12:00 tempo libero per il pranzo

14:00-14:30-15:30 Incontro con la guida e visita della mostra "I Macchiaioli" capolavori dell'Italia che risorge a Palazzo Zabarella  (3 gruppi da max 10 persone)

N.B. La visita durerà un'ora circa e nel tempo restante per coloro che lo volessero sarà possibile prenotare la visita alla mostra di "Van Gogh. I colori della vita"

17:30  partenza da Padova

20:00 circa, rientro previsto a Rimini 

NB. Il viaggio verrà confermato solo se con un numero di almeno 20 partecipanti entro il 14-5
Chiediamo agli interessati di comunicare le adesioni entro la suddetta data per poter confermare il viaggio e usufruire dello sconto
Sarà richiesto il versamento della caparra/saldo solo dopo la conferma del viaggio, 10 giorni prima della partenza e se le norme AntiCovid lo permetteranno.
Il programma è provvisorio e potrebbe subire delle variazioni prima della conferma del viaggio! 


INFORMAZIONI IMPORTANTI SUI DETTAGLI DEL VIAGGIO: nel rispetto delle norme necessarie a fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, controlliamo che tutte le attività si svolgano nel rispetto dei protocolli e delle linee guida del settore e garantiamo il distanziamento dei posti a sedere sul pullman!

"VAN GOGH. I COLORI DELLA VITA" (visita facoltativa non inclusa)
Questa importante mostra non ha nulla di generico e non è la classica sfilata di quadri e disegni, che pur in molti casi sono capolavori notissimi. È invece un sorprendente percorso volto a far conoscere, passo dopo passo, alcune trame della vita e dell’opera di Van Gogh non così affrontate finora. Questo per la volontà del curatore di ricostruire l’intero percorso, includendo anche quanto di solito non viene compreso o è stato poco o per nulla studiato. Sarà lo stesso Van Gogh a raccontarsi in mostra, attraverso le sue lettere. Esse sono il filo conduttore di un poderoso volume di 850 pagine che Marco Goldin, ideatore e curatore della mostra, ha scritto per La nave di Teseo. Libro in uscita in parallelo all’apertura dell’esposizione e intitolato “Van Gogh. L’autobiografia mai scritta”.

“Van Gogh. I colori della vita”, intende – anticipa  il curatore della mostra Goldin – ripercorrere l’intero cammino della sua attività, concentrandosi sui principali punti di snodo di quel cammino. I luoghi che lo hanno visto diventare il pittore che tutti conosciamo, grazie proprio a quei luoghi medesimi, al fascino che hanno esercitato su di lui, alla loro storia che si è incisa nella sua storia. Verrà precisamente analizzato il rapporto tra l’esterno della natura, e talvolta delle città, e l’interno dell’uomo e del pittore. Per comprendere il motivo per cui sia stata così rapida l’evoluzione dell’artista e perché sia stata necessitata e indotta dall’aver vissuto in determinati posti, prima in Belgio e Olanda e poi in Francia”.

Gli 82 quadri e disegni di Van Gogh eccezionalmente riuniti al San Gaetano rappresenteranno proprio questo percorso, in una sorta di itinerario che terrà insieme l’esigenza del vedere fisico e quella dello sprofondamento interiore.
Grazie soprattutto, ma non solo, alla collaborazione fondamentale del Kröller-Müller Museum e del Van Gogh Museum, la mostra potrà proporre capolavori di ognuno tra i periodi della vita di Van Gogh, da quello olandese fino al tempo francese vissuto tra Parigi, la Provenza e Auvers-sur-Oise. Dipinti famosissimi come l’”Autoritratto con il cappello di feltro”, “Il seminatore”, i vari campi di grano, “Il postino Roulin”, “Il signor Ginoux”, “L’Arlesiana”, i vari paesaggi attorno al manicomio di Saint-Rémy e tantissimi altri.

Ma la grande esposizione padovana non si limita al pur incredibile corpus di ben 82 opere di Van Gogh. A esse sarà infatti affiancata una selezione di una ulteriore quindicina di capolavori di artisti, a partire ovviamente da Millet, passando tra gli altri per GauguinSeuratSignacHiroshige, a lui precisamente collegati. O come nel caso delle tre grandi, splendide tele di Francis Bacon a inizio percorso, a indicare come la figura dello stesso Van Gogh abbia agito anche sui grandissimi del XX secolo.

Lo sforzo produttivo e organizzativo che Linea d’ombra ha messo in campo per poter realizzare questa grandiosa esposizione è davvero enorme. Basti pensare che per effetto delle normative legate alla diffusione del coronavirus, potrà entrare in mostra appena un terzo del pubblico che avrebbe potuto accedervi in epoca pre-Covid. Aspetto che, per altro, assicurerà ai visitatori l’opportunità di non incorrere in alcun affollamento, potendo anzi ammirare i capolavori riuniti negli ampi spazi del Centro San Gaetano di Padova con tutto l’agio possibile.
La Quota Comprende
Pullman Privato GTPullman Privato GT
N. 2 Visite GuidateN. 2 Visite Guidate
RadioguidaRadioguida
N. 1 Ingresso MostraN. 1 Ingresso Mostra
Assistenza CiakAssistenza Ciak
Quota d'IscrizioneQuota d'Iscrizione
Ass. Medico BagaglioAss. Medico Bagaglio
Tasse, Park E ZTLTasse, Park E ZTL
La Quota NON Comprende
  • Tutto quanto non indicato nella quota comprende

Informazioni utili

  • Sarà possibile partire su richiesta di almeno 2 partecipanti da altri due caselli lungo il percorso autostradale 

Vuoi prenotare questa offerta?
Compila il form

Gallery Viaggi Realizzati