Viaggi Eventi Formazione | Ciak Si Gira


Per stampare correttamente questa proposta utilizzare
il bottone rosso SCHEDA PROPOSTA PDF presente nella pagina.

GENOVA, ACQUARIO & PALAZZO REALE

dal 18 al 19 Apr 2020

Iscrizioni Aperte
€ 248 € 227 se prenoti entro il 2-3

La città dei Rolli, i Carrugi e le Creuze!

Il fascino di questa città stretta tra la montagna e il mare, frammentata tra passato e presente, crocevia di popoli e culture diverse (non a caso il nome medioevale di Genova è Janua, ovvero “porta” in latino), ha colpito scrittori, poeti e cantautori, che nei loro versi hanno raccontato la sua bellezza, i suoi contrasti, la sua anima nascosta. Anche se Genova è conosciuta soprattutto per il Porto e l'Acquario, l’antica repubblica marinara racchiude tra le mura meravigliose testimonianze del suo passato glorioso ma anche opere audaci e moderne che ne hanno fatto una sorta di capitale dell’architettura moderna italiana.
Chi vuol conoscere davvero Genova prima di lasciarsi ammaliare dalla bellezza dei suoi palazzi, farà bene a “perdersi” nel budello dei vicoli della città vecchia i “Carrugi” da non confonderli con le “Creuze” che invece sono ripidi pendii lastricati che arrivano fino a mare. Un fitto dedalo di vicoli nato per difendersi dai pirati e che però nel Medioevo divenne il cuore pulsante della vita economica e civile dei genovesi. Antiche botteghe artigiane che nella maggior parte dei casi hanno finito col dare il nome alla strada in cui sorgevano. Oggi che gli artigiani non ci sono (quasi) più resta il fascino turistico di queste stradine piene di negozi tipici, bazar e bar storici dove si concentra una parte importante della movida cittadina.
Per capire l’importanza di Genova e il suo enorme valore storico-culturale occorre visitare i “rolli“, palazzi nobiliari, dove un tempo venivano ospitate le autorità straniere in visita alla città. Questi palazzi si trovano lungo Via Garibaldi, Via Cairoli e Via Balbi, le cosidette “Strade Nuove” del centro, nel 2006 entrate a far parte del Patrimonio Unesco per le loro caratteristiche architettoniche che costituiscono un modello unico di lottizzazione residenziale nobiliare, testimonianza preziosa della “grandeur” della Repubblica Marinara tra ‘500 e ‘600
Il simbolo della città di Genova è la Lanterna che con i suoi 76 metri è il faro più alto del Mediterraneo e il secondo d'Europa. La Lanterna, ricostruita nel 1543, sorge su una roccia alta 40 metri. I 172 scalini che portano in cima al faro fanno parte del percorso di visita alla Lanterna: salendoli si scopre il panorama mozzafiato sul porto e sulla città vecchia.

PROGRAMMA E ORARI DA CONFERMARE

I° Giorno 
6:00
partenza dal piazzale antistante l'agenzia (Rimini - Piazzale Caduti di Cefalonia). 
12:00 arrivo previsto a Genova e pranzo libero
14:00 Incontro con la guida  per giro panoramico in bus della città con sosta a Boccadasse, tipico paese di pescatori inglobato nella città moderna. Proseguendo lungo la costa dei quartieri orientali raggiungeremo Quarto, luogo da cui partì Giuseppe Garibaldi il cinque maggio 1860. Infine si salirà fino alla Spianata di Castelletto, che domina tutto il centro storico e il porto dall’alto. Scenderemo con il famoso Ascensore Castelletto Levante a Piazza Portello per proseguire a piedi la visita che si concentrerà sui principali punti di interesse storico-artistico del centro storico e del centro città:  Via Garibaldi  la "strada nuova" o " via aureache con i suoi splendidi palazzi rinascimentali è una sorta di museo a cielo aperto, piazza S. Matteo e il quartiere della famiglia Doria, piazza De Ferrari,  via XX settembre,  la casa di C. Colombo,  porta Soprana e le antiche mura del Barbarossala Cattedrale di S. Lorenzo (esterno e interno), Palazzo Ducale, Palazzo S.Giorgio e il Porto Antico. 
19:00 Trasferimento in hotel, accoglienza, cena e pernottamento

 II° Giorno
Colazione e rilascio delle camere
  9:00 Visita facoltativa dell'Acquario di Genova e/o del Palazzo Reale (o autonoma degli altri punti d'interesse della città!)
13:00 tempo libero per il pranzo
16:00 partenza per rientro a Rimini
22:00 arrivo previsto al piazzale antistante l'agenzia (cena in autogrill)

NB. Il viaggio verrà confermato con un numero di almeno 20 partecipanti entro il 29-2
Chiediamo agli interessati di comunicare le adesioni entro la suddetta data per poter confermare il viaggio e usufruire dello sconto
Sarà richiesto il versamento della caparra/saldo solo alla conferma del viaggio


Castelletto Levante è il più famoso degli ascensori genovesi per la sua valenza turistica; collega piazza del Portello, nel centro di Genova, con il belvedere Luigi Montaldo in Spianata Castelletto, uno dei più famosi punti panoramici della città. Costruito nel 1910, copre un dislivello di 57 metri e ha due cabine, di recente costruzione ma che riprendono le linee dell'epoca, con una portata di 25 persone. Mentre l'ingresso a valle è all'interno di un palazzo, la stazione a monte è costruita completamente all'esterno in stile liberty con vetrate che consentono di godere del panorama della città. Il poeta Giorgio Caproni gli dedicò alcuni versi, «Quando mi sarò deciso d'andarci, in paradiso ci andrò con l'ascensore di Castelletto» riprodotti anche su una targa affissa nella galleria d'ingresso, nella poesia l'Ascensore. All'inizio del 2010, per i cento anni dell'impianto, sono state revisionate completamente le cabine e sostituito l'impianto elettrico.

L'Acquario di Genova è la più grande esposizione di biodiversità acquatica in Europa: 27 mila metri quadrati, 71 vasche e oltre 15 mila animali di 400 specie diverse sullo sfondo inimitabile del Golfo di Genova. Un viaggio alla scoperta della vita sottomarina tra delfini, squali, pinguini, lamantini, meduse, foche, pesci tropicali e animali antartici attende i visitatori dell'Acquario di Genova. Novità di  primavera 2019 è la nuova vasca espositiva dedicata alle Coste del Nord Pacifico che accoglie diverse specie di invertebrati e un ospite speciale: un esemplare di polpo gigante del Pacifico (Enteroctopus dofleini), la specie di polpo più grande al mondo che può arrivare a pesare 40 kg e avere tentacoli lunghi 4,5 metri. All’interno dell’area espositiva è stato installato anche un prototipo di braccio robotico di polpo, ispirato alle caratteristiche dell’animale, a cura di IIT-Istituto Italiano di Tecnologia.
Il percorso dell'Acquario si articola in tre sezioni: le 40 grandi vasche, riproduzione fedele degli habitat sottomarini, accolgono il visitatore proiettandolo nel mondo affascinante e sconosciuto dell'Acquario di Genova. La visita prosegue con le 4 vasche a cielo aperto del nuovo Padiglione Cetacei a firma di Renzo Piano e con le 19 vasche del Padiglione Biodiversità, ospitato all'interno della Nave Italia, vera e propria nave riprogettata e ormeggiata nel Porto Antico. Quest'ultima sezione ospita la grande vasca tattile dove i bambini e tutti i visitatori possono accarezzare le razze. L’esperienza di visita è resa ancor più immersiva e coinvolgente grazie a scenografie innovative, installazioni digital di ultimissima generazione e un ricco palinsesto quotidiano di speech – 34 incontri settimanali in 5 diverse aree – per entrare nel cuore della vita della struttura, interagire con lo staff che ogni giorno si prende cura degli animali e scoprire tutti i segreti e le curiosità di un posto dove la vita si rinnova continuamente. Inaugurato nel 1992 in occasione delle celebrazioni colombiane per i 500 anni dalla scoperta dell'America, l'Acquario di Genova è ogni anno meta per più di un milione di visitatori.

Il Palazzo Reale di Genova è in realtà una grande dimora patrizia edificata, accresciuta nel tempo e decorata con splendore, oltre che dai Savoia nell’Ottocento, da due grandi dinastie genovesi: i Balbi (che lo costruirono tra il 1643 ed il 1650) e i Durazzo (che lo ampliarono tra la fine del Seicento e l’inizio del secolo successivo).
Il palazzo è forse il più vasto complesso architettonico sei-settecentesco a Genova che abbia conservato intatti i suoi interni di rappresentanza, completi sia delle decorazioni fisse (affreschi e stucchi) sia di quelle mobili (dipinti, sculture, arredi e suppellettili). Le volte dei salotti e delle gallerie sono affrescate da alcuni dei nomi più importanti della decorazione barocca e rococò. Tra gli oltre cento dipinti esposti nelle sale si trovano opere dei migliori artisti genovesi del Seicento insieme a capolavori dei Bassano, Tintoretto, Luca Giordano, Anton Van Dyck, Ferdinand Voet e Guercino. La visita comprende l’atrio monumentale con stucchi settecenteschi, il cortile d’onore, il giardino pensile e l’appartamento nobile al secondo piano con scenografici ambienti di rappresentanza quali la Sala del Trono, il Salone da Ballo e la Galleria degli Specchi. Previa prenotazione è inoltre visitabile l’Appartamento dei Principi Ereditari detto anche del Duca degli Abruzzi fatto allestire dai Savoia al Primo Piano Nobile del palazzo: questo mirabile esempio di appartamento reale conserva ancora intatti arredi, tessuti e decorazioni ottocenteschi.
 
La Quota Comprende
Pullman Privato GTPullman Privato GT
N. 1 Notte Hotel ****N. 1 Notte Hotel ****
N. 1 ColazioneN. 1 Colazione
N. 1 CenaN. 1 Cena
N. 1 Visita GuidataN. 1 Visita Guidata
Assistenza CiakAssistenza Ciak
Quota d'IscrizioneQuota d'Iscrizione
Ass. Medico BagaglioAss. Medico Bagaglio
Tasse, Park, ZTLTasse, Park, ZTL
La Quota NON Comprende
  • Eventuali ingresso  come l'Acquario, Palazzo Reale ecc.
  • Tutto quanto non indicato nella quota comprende
  • Tassa di soggiorno, bevande, mance ed extra personali

Informazioni utili

  • E’ possibile partire su richiesta di almeno 2 partecipanti da altri due caselli lungo il percorso autostradale
  • La sistemazione si intende in camera doppia
  • Supplemento camera singola su richiesta  € 40

Vuoi prenotare questa offerta?
Compila il form

Gallery Viaggi Realizzati