Viaggi Eventi Formazione | Ciak Si Gira


Per stampare correttamente questa proposta utilizzare
il bottone rosso SCHEDA PROPOSTA PDF presente nella pagina.

VENARIA, STUPINIGI E SACRA SAN MICHELE

dal 17 al 18 Ott 2020

Ultimi Posti
€ 326 € 299 se prenoti entro il 28-9
ARTE E STORIA

SULLE TRACCE DEI REALI DI SAVOIA ...

La Reggia di Venaria Reale fu progettata dall’architetto Amedeo di Castellamonte per volontà del duca Carlo Emanuele II che voleva farne la sua residenza di caccia e costruita in pochissimo tempo, dal 1658 al 1679, la Reggia di Venaria è sicuramente una delle maggiori e più belle residenze sabaude. Imponente, fastosa, il suo progetto fu ripreso per la costruzione della reggia per antonomasia, quella di Versailles. Il complesso, di cui fa parte la reggia, è costituito da circa 80.000 m2 di terreno calpestabile, include il parco ed il borgo storico di Venaria. Al borgo si unirono successivamente altre case e palazzi di semplici cittadini che vollero abitare nei dintorni della Reggia, fino a che Venaria Reale divenne comune autonomo della provincia di Torino. I giardini della reggia furono persi a causa dei francesi di Napoleone che li trasformarono in piazza d’armi. Solo in seguito furono ripresi i lavori di risanamento dell’ambientazione naturale circostante. Dal 2007, dopo otto anni di restauri, gli splendidi giardini del complesso della reggia di Venaria rappresentano il fiore all’occhiello di questa magnifica costruzione con gli spazi dei Giardini all’Inglese, quello dei Fiori e delle Rose, e l’area dei boschetti.
Agli inizi del Settecento Filippo Juvarra lavorò al complesso e in particolare alla costruzione della Gran Galleria e parallelamente della Chiesa di Sant’Uberto, incastonata tra i palazzi tanto da non permetterne la costruzione della cupola. Gli ultimi lavori, che riguardavano le scuderie, il maneggio, la scala della Reggia di Diana e la galleria di Sant’Uberto furono realizzati tra la seconda metà del Settecento e l’inizio dell’Ottocento.

La Palazzina di Caccia di Stupinigi, Residenza Sabauda per la Caccia e le Feste edificata a partire dal 1729 su progetto di Filippo Juvarra, è uno dei gioielli monumentali di Torino. Costruita sui terreni della prima donazione di Emanuele Filiberto all'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro (1573), dista solo 10 km da Piazza Castello, in perfetta direttrice ed è oggi proprietà della Fondazione Ordine Mauriziano, un ente governativo dedicato alla sua conservazione e valorizzazione. Riaperta al pubblico dopo importanti lavori di restauro, la Palazzina di Caccia, patrimonio Unesco fra i complessi settecenteschi più straordinari in Europa- ha piena dignità museale con i suoi arredi originali, i dipinti,i capolavori di ebanistica e il disegno del territorio.La costruzione della Palazzina di Caccia inizia nel 1729 su progetto di Filippo Juvarra, e continua fino alla fine del XVIII sec. con  interventi di ampliamento e completamento di Benedetto Alfieri e di altri architetti quali Giovanni Tommaso Prunotto, Ignazio Birago di Borgaro, Ludovico Bo, Ignazio Bertola.Testimonianza eccezionale dello spirito del tardo Juvarra e di Benedetto Alfieri, si specchia e ritrova nel rococò internazionale delle residenze reali europee. È luogo di loisir per la caccia nella vita di corte sabauda, sontuosa e raffinata dimora prediletta dai Savoia per feste e matrimoni durante i secc. XVIII e XIX, nonché residenza prescelta da Napoleone nei primi anni dell’800. Agli inizi del XX secolo è scelta come residenza dalla Regina Margherita, e dal 1919 è anche sede del Museo dell’Arredamento.

La Reggia di Venaria e la Palazzina di Caccia di Stupinigi fanno parte dal 1997 del patrimonio dell’umanità dell’UNESCO.

La Sacra di San Michele è un’antichissima abbazia costruita tra il 983 e il 987 sulla cima del monte Pirchiriano, a 40 km da Torino. Riconosciuto monumento simbolo della Regione Piemonte e anche il luogo che ha ispirato lo scrittore Umberto Eco per il best-seller Il nome della Rosa. Dall’alto dei suoi torrioni si possono ammirare il capoluogo piemontese e un  panorama mozzafiato della Val di Susa.  All’interno della Chiesa principale della Sacra, risalente al XII secolo, sono sepolti membri della famiglia reale di Casa Savoia.
Dedicata al culto dell’Arcangelo Michele, difensore della fede e popolo cristiano, la Sacra di San Michele s’inserisce all’interno di una via di pellegrinaggio lunga oltre 2000 km che va da Mont Saint-Michel, in Francia, a Monte Sant’Angelo, in Puglia. La storia, il valore spirituale e il paesaggio che la circonda rendono la Sacra una meta di richiamo per visitatori da tutta Europa!

PROGRAMMA 

I° GIORNO

  5:00 partenza dal piazzale antistante l'agenzia (Rimini - Piazzale Caduti di Cefalonia). 
11:00 arrivo previsto a Superga e tempo libero per il pranzo e visita libera della Basilica, delle Tombe Reali ecc
13:30 partenza da Venaria Reale
14:30 ingresso e visita guidata del Castello della Mandria
16:00 ingresso e visita guidata della Reggia di Venaria e dei giardini
18:30 fine visita e partenza per hotel
19:00 arrivo in hotel e sistemazione in camera
Cena e pernottamento

II° GIORNO
Colazione e rilascio delle camere

 8:15 partenza dall'hotel 
 9:30 ingresso e visita guidata Sacra di San Michele
12:30 pranzo in ristorante
14:30 ingresso e visita guidata della Residenza di caccia di Stupinigi
16:30 partenza per rientro a Rimini
22:30 arrivo previsto al piazzale antistante l'agenzia (cena in autogrill)

INFORMAZIONI IMPORTANTI SUI DETTAGLI DEL VIAGGIO: nel rispetto delle norme necessarie a fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, controlliamo che tutte le attività si svolgano nel rispetto dei protocolli e delle linee guida del settore e garantiamo il distanziamento dei posti a sedere sul pullman!
La Quota Comprende
Pullman Privato GTPullman Privato GT
N. 1 Notte Hotel ****N. 1 Notte Hotel ****
N. 1 ColazioneN. 1 Colazione
N. 1 Pranzo e 1 CenaN. 1 Pranzo e 1 Cena
N. 3 Visite GuidateN. 3 Visite Guidate
N. 3 IngressiN. 3 Ingressi
Assistenza CiakAssistenza Ciak
Quota d'IscrizioneQuota d'Iscrizione
Ass. Medico BagaglioAss. Medico Bagaglio
Tasse, Park, ZTLTasse, Park, ZTL
La Quota NON Comprende
  • Ingresso alle Tombe Reali (€ 4) o Cupola (€ 2 euro)
  • Tutto quanto non indicato nella quota comprende
  • Tassa di soggiorno, mance ed extra personali

Informazioni utili

  • E’ possibile partire su richiesta di almeno 2 partecipanti da altri due caselli lungo il percorso autostradale
  • La sistemazione si intende in camera doppia
  • Supplemento camera singola su richiesta  € 30

Vuoi prenotare questa offerta?
Compila il form

Gallery Viaggi Realizzati