Viaggi Eventi Formazione | Ciak Si Gira


Per stampare correttamente questa proposta utilizzare
il bottone rosso SCHEDA PROPOSTA PDF presente nella pagina.

CREMONA, TEMPIO DEL TORRONE E DEI LIUTAI

24 Nov 2019

In Programmazione
€ 65 € 59 se prenoti entro il 24-10

un viaggio tra dolcezze, musica e arte!

Adagiata sulle rive del Po, Cremona ebbe sin dall'epoca romana un'importanza rilevante nella storia e nella cultura italiana. Come sempre accadeva nel passato, le città importanti dal punto di vista economico divenivano presto luogo ideale per lo sviluppo delle arti e della cultura. È così che Cremona, ricca di importanti opere artistiche, divenne una vera e propria capitale culturale sia in campo artistico che musicale. Ed è proprio la musica, e in particolare l'arte liutaria, che fa di Cremona una città unica al mondo. Città natale di illustri musicisti e compositori, quali Claudio Monteverdi ed Amilcare Ponchielli, Cremona offre un'ampia varietà di spettacoli musicali durante tutto l'anno.
Oltre ad essere conosciuta come la "Capitale mondiale della liuteria", Cremona, è famosa anche per il torrone, il prodotto principe della sua tradizione culinaria. Da diversi anni ormai viene organizzata la tradizionale "Festa del Torrone" che anche quest'anno, dal 16 al 24 novembre animerà il centro storico, con spettacoli, rievocazioni storiche, iniziative culturali e degustazioni del popolarissimo dolce a base di albume d’uovo, miele e mandorle.


Un viaggio davvero da non perdere per gli appassionati dell'arte, della cultura, della musica e del gusto!
 
PROGRAMMA

6:00/9:30 Trasferimento da Rimini a Cremona
Incontro con la guida per la visita della chiesa di S. Sigismondo legata alla figura di Bianca Maria Visconti e Francesco Sforza, interamente affrescata dai maestri del manierismo locale.
Rientro in città in pullman e visita a piedi del centro storico a partire da Palazzo Fodri, il complesso monumentale di Piazza del Comune, forse la più unitaria ed esemplare tra le piazze medievali d’Italia. Da un lato si allineano i due edifici civili, il duecentesco Palazzo Comunale e la Loggia dei Militi, dall’altro svetta con i suoi 112 metri il famoso Torrazzo, la massiccia torre divenuta emblema della città con l’orologio astronomico più grande del mondo. La sua verticalità viene quasi enfatizzata dal lungo portico della Bertazzola che lo lega al Duomo, il quale domina da protagonista con la sua marmorea facciata, severa e leggiadra insieme. La regolare geometria della piazza viene spezzata in fondo dalle forme ottagonali del Battistero con la sua cupola alta 35 metri. Passeremo dai Giardini di Piazza Roma con la tomba di Antonio Stradivari e la zona dell’ex quartiere dei liutai.

12:30 Tempo libero per il pranzo, per fare acquisti nei numerosi stand enogastronomici e per approfondire la visita delle diverse attrazioni della città come: il Museo del Violino, ove  tra disegni di progetti originali e strumenti d’epoca potrete ammirare i violini dei grandi maestri come Stradivari, vari esponenti della famiglia Amati e Guarneri; il Museo Civico, dove sarà possibile ammirare un San Francesco in meditazione del Caravaggio e un Ortolano dell’Arcimboldo; il Torrazzo, se si vuole affrontare una salita di ben 502 gradini per godere della vista più straordinaria sulla città; le diverse botteghe storiche che sono rimaste uguali al giorno della loro apertura, prima fra tutte Sperlari, una piccola bottega alle spalle del Torrazzo in via Solferino, ricolma di torroni, cioccolato, confetture e mostarde dove è iniziata la storia di uno dei marchi più noti d’Italia. Se volete provare un altro torrone artigianale l’indirizzo giusto è Vergari, famoso in tutto il mondo per il tipico torrone cremonese. Sempre in tema di dolci bastano pochi passi per arrivare alla Pasticceria Lanfranchi, fondata a fine Ottocento: solo qui si può assaggiare il vero Pan di Cremona. Da non perdere la Pasticceria Duomo, nell’omonima piazza e la Pasticceria Ebbli in Via Cavallotti, ancora con mobili Liberty di fine ‘800; le botteghe di liuteria in cui scoprire le diverse fasi della costruzione degli strumenti ad arco secondo il metodo tradizionale cremonese e i vari aspetti della liuteria (storia del violino, segreti e leggende).

18:00/22:00 trasferimento da Cremona a Rimini (cena in autogrill)

A Cremona le specialità gastronomiche da non perdere oltre al Torrone sono la Mostarda di Cremona, i Marubini raviolini cucinati nel brodo dei lessi (gallina, cotechino e vitello/manzo), i ravioli di zucca, il Gran Bollito servito con la salsa verde e mostarda, il cotechino con lenticchie e polenta, i formaggi DOP Provolone e Salva Cremasco e gli insaccati  a partire dal Salame di Cremona IGP.

NB. Il viaggio verrà confermato con un numero di almeno 30 partecipanti entro il  24-10
Chiediamo agli interessati di comunicare le adesioni il prima possibile, sarà richiesto il versamento della quota solo alla conferma del viaggio!
La Quota Comprende
Pullman Privato GTPullman Privato GT
Assistenza di CiakAssistenza di Ciak
n. 1 Visita Guidata min. 2 oren. 1 Visita Guidata min. 2 ore
Quota d'IscrizioneQuota d'Iscrizione
Ass. medico-bagaglio;Ass. medico-bagaglio;
Tasse, Park e 2° AutistaTasse, Park e 2° Autista
La Quota NON Comprende
  • Pasti e tutto quanto non indicato alla voce comprende. 

Informazioni utili

  • Su richiesta di almeno 2 persone sarà possibile partire anche dai caselli di Riccione e da Rimini Nord lungo il percorso autostradale

Vuoi prenotare questa offerta?
Compila il form

Gallery Viaggi Realizzati