Viaggi Eventi Formazione | Ciak Si Gira


Per stampare correttamente questa proposta utilizzare
il bottone rosso SCHEDA PROPOSTA PDF presente nella pagina.

ASCOLI PICENO e OFFIDA

25 Feb 2018

€ 53 € 48 se prenoti entro il 25-1

Visita alla città delle cento torri!

Ascoli Piceno, antica capitale dei Piceni conquistata dai Romani solo nell '89 a.C., è una bellissima città medioevale delle Marche, considerata tra le più monumentali d’Italia (J.P.Sartre : “passeggiare per le strade di Ascoli Piceno equivale a sfogliare a caso un libro di storia dell’arte italiana, imbattendosi nelle illustrazioni più rappresentative ed espressive”. Punteggiata da torri e campanili (è denominata la "Città delle 100 Torri ") e avvolta nel caldo colore dorato del travertino, che riveste quasi tutto il centro storico, Ascoli Piceno è una città tutta da vivere, passeggiando nel suo cuore medievale in cui si aprono le piazze più belle delle Marche e nelle strade che ancora rispettano il tracciato delle antiche vie romane.
Piazza del  Popolo è considerata una delle 10 piazze più belle al mondo, un vero salotto nel quale è assolutamente immancabile, poi, un aperitivo sotto i portici, nei caffè e nelle pasticcerie, o nel celebre Caffè Meletti, set cinematografico di Alfredo Alfredo con Dustin Hoffman, per sorseggiare la tipica Anisetta Meletti o gustare le irresistibili olive ripiene, capolavoro della gastronomia ascolana. 
Passeggiando tra piazze e rue si può giungere ad osservare, poco oltre l'antica Piazza delle Donne, uno dei ponti romani più grandi al mondo, il ponte augusteo di Porta Solestà, terzo per ampiezza d'arco.

Nel pomeriggio visiteremo Offida, borgo antico racchiuso dalle mure castellane del XV sec,  inserito tra I borghi più belli d'Italia. Posto su uno sperone roccioso, tra le valli del Tesino e del Tronto, è noto per la laboriosa e  paziente arte del delicato merletto al tombolo, tradizione antica, a cui è dedicato un museo. Il vasto piazzale panoramico all’ingresso del nucleo antico accoglie i resti della quattrocentesca Rocca, a cui piedi si trova il Monumento alle Merlettaie. La lavorazione del merletto a tombolo è tuttora molto diffusa: non è raro infatti, passeggiando nel centro storico, scorgere nella penombra degli atri delle case signore intente al lavoro con i piccoli fuselli di legno e lungo le vie numerose botteghe dove curiosare tra bracciali ed orecchini in tombolo,vere creazioni artistiche. Il cuore del borgo è Piazza del Popolo, dall’insolita forma triangolare ove è possibile ammirare il Palazzo Comunale e lo splendido Teatro del Serpente Aureo, costruito nell’800, ricco di stucchi e intagli dorati, la settecentesca Chiesa della Collegiata, custode del Miracolo Eucaristico di Lanciano. e la Chiesa dell’Addolorata, dove è custodita la Bara del Cristo Morto. L’edificio di culto più importante simbolo del borgo è posto invece al margine dell’abitato, su una rupe dalle pareti scoscese: si tratta della Chiesa di Santa Maria della Rocca, monumento nazionale, imponente architettura romanico-gotica in cotto, costruita nel 1330 su una preesistente chiesetta longobarda; al suo interno si ammirano i bellissimi affreschi del Maestro di Offida del XIV sec. Tutt'intorno un magnifico panorama che spazia su quattro parchi nazionali e dolci colline dai filari vitati.


PROGRAMMA 

7:00/9:30 Trasferimento da Rimini ad Ascoli
Incontro con la guida turistica e breve visita dall'esterno del Forte Malatesta (Galeotto I Malatesta di Rimini) e il Ponte di Cecco, detto anche "del Diavolo", l’imponente fortezza che porta la firma di Antonio da Sangallo il giovane che rappresenta oggi un magnifico esempio di architettura fortificata rinascimentale per poi passare alla visita del centro storico della città: partendo dal Palazzo dell’Arengo in Piazza Arringo si illustreranno la Cattedrale di Sant’Emidio (anche l’interno con cripta e capolavoro di Carlo Crivelli), l’Episcopio e il Palazzo Panichi. Raggiunto poi il “salotto” della città, ossia la vicina Piazza del Popolo, si potranno ammirare il Palazzo dei Capitani del Popolo, lo storico caffè Meletti e la Chiesa di San Francesco con il chiostro maggiore, fino al civico Teatro Ventidio Basso (solo esterno perchè chiuso la domenica). Ci si immergerà poi nelle atmosfere medievali dell’antico quartiere di San Giacomo, alla scoperta delle sue caratteristiche “rue”, torri gentilizie e chiese romaniche, fino ad attraversare il ponte romano augusteo. 

12:30 pranzo libero (possibilità di prenotare ristorante selezionato dall'agenzia) 

15:00 Visita guidata del centro storico di Offida a partire da sotto la Rocca, dove ci dà il benvenuto il monumento alle merlettaie, a ricordarci la tradizione locale della lavorazione del pizzo a tombolo . La visita si svolge all'interno delle mura castellane, a partire dal Corso Serpente Aureo raggiungendo Piazza del Popolo dove prospettano il  trecentesco Palazzetto comunale, che ospita il Teatro Serpente Aureo (costo ingresso € 2,00),  la Chiesa Collegiata, che ospita il Miracolo Eucaristico di Lanciano e all'interno della cripta la ricostruzione della Grotta di Lourdes e un presepe napoletano e la Chiesa dell’Addolorata in cui è custodita la Bara del Cristo Morto e un pittoresco presepe ottocentesco. Si prosegue  con il monumento più insigne di Offida rappresentato dalla chiesa di Santa Maria della Rocca (costo ingresso € 3,00).

18:00/20:30  trasferimento da Ascoli Piceno a Rimini

I prodotti tipici di Ascoli Piceno sono la Coratella d’Agnello, con uova oppure con pomodoro e peperoncino, i Fegatini di pollo, la Pizza al Formaggio la famosa Oliva all’Ascolana, farcita di carne e fritta. Tra i primi piatti i Maccheroncini di Campofilone, conditi con il sugo al ragù. Molto utilizzate le zuppe di cereali e legumi: come il farro, le lenticchie, i fagioli, Il secondo piatto, più tipico è il Fritto Misto all’Ascolana: olive farcite, crema, zucchine, carciofi e costolette d’agnello. Tra i dolci tipici ascolani il Ciambellotto, i "Funghetti" all’anice, la Cicerchiata, il Frustingo e i Ravioli fritti, ripieni di castagne oppure crema o anche ricotta. 
Quattro sono i vini D.O.C. presenti nel territorio: Rosso Piceno, Rosso Piceno Superiore, Falerio dei Colli Ascolani e Offida Doc (nelle varietà pecorino, passerina, passerina spumante, passerina passito e vino santo, rosso). 

I prodotti tipici di Offida sono il Chichì Ripieno: una focaccia molto gustosa e saporita farcita con tonno, alici, capperi e peperoni, particolarmente adatta per spuntini o per accompagnare aperitivi ed antipasti tipici.  
I Funghetti: dolci molto semplici a base di acqua, zucchero, farina e anice. Sono così chiamati perché hanno l’aspetto di piccoli funghi. In origine si trovavano soltanto sottoforma di “rosetta”, poiché lo zucchero fuso ne teneva uniti diversi, ma avevano la caratteristica di diventare molto duri dopo pochi giorni. Oggi si trovano anche singoli funghetti molto più piccoli e più teneri.
Il Pollo Ncipp Nciapp : è una ricetta semplice e gustosa che consiste in uno spezzatino di pollo rosolato in padella ed aromatizzato con aglio e rosmarino. 
I Maccheroncini della trebbiatura: sono maccheroncini all’uovo, conditi con sugo di pomodoro e rigaglie di pollo. Sono così chiamati perché costituivano il piatto tipico che i contadini preparavano in occasione della trebbiatura. 

 
La Quota Comprende
Pullman Privato GTPullman Privato GT
Accompagnatore dell'AgenziaAccompagnatore dell'Agenzia
N. 2 Visite Guidata min. 2 oreN. 2 Visite Guidata min. 2 ore
Quota d'IscrizioneQuota d'Iscrizione
Ass. Medico BagaglioAss. Medico Bagaglio
TasseTasse
La Quota NON Comprende
Pasti e ingressi al teatro di Offida e Chiesa S Maria della Rocca.
Tutto quanto non compreso alla voce "la quota comprende"

Informazioni utili

  • Il viaggio verrà confermato se si raggiungeranno almeno 30 adesioni 15 giorni prima
  • Partenze dai caselli lungo il tragitto su richiesta di almeno 2 partecipanti e altri con supplemento

Vuoi prenotare questa offerta?
Compila il form

Gallery Viaggi Realizzati