Viaggi Eventi Formazione | Ciak Si Gira


Per stampare correttamente questa proposta utilizzare
il bottone rosso SCHEDA PROPOSTA PDF presente nella pagina.

Pompei, Anagni e Montecassino

dal 8 al 9 Dic 2018

Tra sacro e profano!

Offerta scaduta il 10/12/2018
Questo minitour è consigliato a tutti gli amanti della storia, dell'arte e della spiritualità sulle orme di S. Benedetto. Non mancheranno momenti di convivialità ed esperienze enogastronomiche!

Pompei è il sito archeologico più famoso al Mondo che offre al visitatore la possibilità di conoscere e vedere com'era una città dell'antica Roma interamente conservata.  
Sono ancora ben visibili il Foro Romano e il Tempio di Apollo, rispettivamente il cuore della politica e quello della religione della città, l’anfiteatro e il piccolo teatro, con le sue gradinate perfettamente conservate, centri ludici della città. Questi edifici pubblici e monumenti sono sicuramente maestosi, ma la vera e propria peculiarità di Pompei è la quotidianità. Sono rimasti intatti non solo i centri della vita sociale ma le stesse case: Ville di patrizi perfettamente conservate come la famosa Villa dei Misteri e la Casa del Fauno con mosaici e affreschi ancora visibili sulle pareti delle abitazioni. 
Durante la visita la guida ricostruirà le ore seguite all’esplosione del Vesuvio anche attraverso piccole storie personali, suggerite dai resti ritrovati negli scavi e seguendo il racconto della eruzione potremmo meglio rivedere questo frammento vivo dell’antica Roma, rimasto cristallizzato nel tempo!

L'Abbazia di Montecassino è la più antica e fra le più note e prestigiose al mondo. Nel 529 San Benedetto scelse questa montagna per costruire un monastero che avrebbe ospitato lui e quei monaci che lo seguivano da Subiaco. Il paganesimo era ancora presente, ma egli riuscì a trasformare questo luogo in un monastero Cristiano ben strutturato dove ognuno potesse avere la dignità che meritava, attraverso la preghiera e il lavoro. "Ora et Labora et Lege" è il motto della Regola di San Benedetto che i monaci ancora seguono nella loro routine quotidiana. Nel corso dei secoli l'Abbazia ha conosciuto molte volte magnificenza e distruzione, ed è sempre rinata più forte dalle sue rovine. 
Il monastero è ben visibile da lontano perchè sorge sulla vetta di una collina di 520 metri che domina la Valle del Liri e ha rappresentato sin dalla sua nascita un punto di riferimento sociale ed economico per l'intera area. 
Ogni anno migliaia di pellegrini e visitatori da tutto il mondo varcano la soglia del monastero, attraversano silenziosamente il Chiostro del Bramante che lo disegnò e realizzò nel 1595 con la grande statua del trapasso di S Benedetto, si affacciano alla Loggia del Paradiso il loggiato che domina la Valle con un panorama mozzafiato, poi salgono la grande scalinata che porta al Chiosco Superiore o dei Benefattori attribuito a Sangallo il Giovane, per giungere infine alla magnifica Basilica Cattedrale, alla tomba di San Benedetto e Santa Scolastica. Poi c'è la cripta, di sotto, da scoprire con gli stupendi mosaici dorati. E' di grande interesse anche il museo dove si possono ammirare magnifici quadri, meravigliosi manoscritti e libri antichi e comprendere perché Montecassino è nota come il "Faro della Civiltà Occidentale".

Il centro storico di Anagni è caratterizzato da palazzi, viuzze e piazze racchiuse nel circolo che un tempo era delimitato dalle mura difensive di cui oggi restano soltanto le 5 porte d'accesso: Porta Cerere, Porta Santa Maria, Porta San Francesco, Porta Tufoli e Porta San Nicola.
Anagni, da città sacra degli Ernici divenne nel medioevo la città dei papi, perchè ne fu il luogo di lunghi soggiorni oltre che città natale e di formazione per alcuni giganti della Chiesa teocratica, tra cui Bonifacio VIII, rimasto nella storia per la vicenda dello Schiaffo. I maggiori monumenti della città esprimono la ricchezza spirituale, la potenza feudale e la grandiosa visione del mondo dei papi anagnini come il Palazzo di Bonifacio VIII (o Palazzo Papale) che insieme all’intero quartiere Caetani furono la scenografia perfetta del manifesto politico dei pontefici: dimora mirabile e fortilizio.
Nella parte più antica della città, costituita dalla contrada Castello, si erge imponente e superba anche il simbolo della città stessa, la Cattedrale di Santa Maria Annunziata, costruita su un preesistente tempio cristiano.
Esternamente colpisce il sagrato dotato di ampie gradinate e dominato dalla torre campanaria, la cui struttura è separata dall’edificio della cattedrale.
La visita guidata comincia dall’area museale, una sezione realizzata nelle sale adiacenti alla cattedrale dove oggi sono ospitati oggetti ecclesiali di grande valore.
Di notevole bellezza è la biblioteca lignea e, tra le teche, si scorgono numerosi tesori di pregio, icone, pale e abiti da funzione realizzati con tessuti molto preziosi.
La parte veramente sorprendente della visita, però, sono i pavimenti cosmatei e la cripta, una struttura ad archi con un colonnato molto fitto e suggestivo, e le pareti interamente ricoperte da un
ciclo di affreschi di oltre 540 mq, ben conservati, realizzati tra il 1100 e il 1250 raffiguranti le scene dell’Antico e del Nuovo Testamento che le ha fatto guadagnare l'appellativo di Cappella Sistina del Medioevo
Un altro monumento importante di Anagni è il palazzo comunale, meglio conosciuto come Palazzo della Ragione. Questo edificio si trova in centro e vi si accede attraversando un imponente portico caratterizzato dal fatto che non vi è simmetria tra gli archi che lo compongono. Il palazzo è infatti il risultato dell’unione di due edifici preesistenti costruito con tecniche in stile longobardo! Sulla facciata nord è possibile ancora vedere la loggetta del banditore con gli stemmi della città assieme a quelli delle famiglie Orsini e Caetani (la famiglia di Bonifacio VIII).

PROGRAMMA 

SAB 8-12 
 5:00  Partenza da Rimini (colazione in autogrill)
12:30 Arrivo previsto a Pompei e ingresso agli scavi (pranzo libero)
14:00 Visita guidata di Pompei 
17:00 Trasferimento a Cassino
19:00 Accoglienza in hotel e sistemazione in camera
20:30 Cena tipica Ciociara*
23:00 Rientro in hotel

DOM 9 
  7:00 Colazione e Check-out
  8:00 Trasferimento a Montecassino
  9:00 Visita guidata dell'Abbazia   
12:15 Rientro in Hotel per il pranzo
13:45 Partenza da Cassino
15:00 Visita di Anagni e del complesso museale del Duomo
17:30 Partenza da Anagni
23:00 Arrivo previsto a Rimini (sosta cena autogrill)

  *MENU cena tipica ciociara
   Ricottine di pecora,
   Formaggi Caprini
   Pecorino a Latte Crudo di Picinisco DOP
   Salsicce stagionate di Veroli
   Prosciutto di Guarcino
   Fagioli Cannellini di Atina DOP

   Gnocchetti di patate al sugo di spuntature di maiale 
 
   Involtini di verza con ripieno di maiale e manzo
   Patate al forno

  Torta di ricotta alle mandorle e cioccolato

  1 ballon di Cabernet della cantina Cominium di Alvito e ½ lt  d'acqua

  Chiediamo agli interessati di comunicare le adesioni il prima possibile!

 
La Quota Comprende
Pullman Privato GTPullman Privato GT
N. 1 Notte Hotel 4 stelleN. 1 Notte Hotel 4 stelle
N. 1 ColazioneN. 1 Colazione
N. 1 PranzoN. 1 Pranzo
N. 1 Cena TipicaN. 1 Cena Tipica
N. 3 Visite Guidate min 2 hN. 3 Visite Guidate min 2 h
Quota d'IscrizioneQuota d'Iscrizione
Ingresso Scavi di PompeiIngresso Scavi di Pompei
Ass. Medico BagaglioAss. Medico Bagaglio
Tasse, Park, ZTL,Tasse, Park, ZTL,
La Quota NON Comprende
  • Tutto quanto non indicato nella quota comprende
  • Tassa di soggiorno, mance ed extra personali

Informazioni utili

  • Sarà possibile partire dai caselli lungo il tragitto su richiesta di almeno 3 partecipanti e dagli altri con supplemento
  • La sistemazione in hotel si intende in camera doppia
  • Supplemento singola (DUS) € 25 (su richiesta)
  • Sconto bambini fino a 12 anni in camera con due adulti= 20%

Vuoi prenotare questa offerta?
Compila il form

Gallery Viaggi Realizzati